Museo della Ferrovia di Forlì

Chi siamo

Fondata nel 1994, è il primo tentativo a livello nazionale di creare anche in Italia un raggruppamento che unisca le Associazioni ed i Gruppi (per ora tutti sostanzialmente di volontariato) che cercano di trovare, nella comune passione per il mondo ferroviario, dei punti di incontro per uno scambio reciproco di idee ed esperienze.Aderisce a “Fédécrail”, la Federazione Europea del settore.

Cosa fa?

Nel corso degli incontri fissi che si tengono in media 2/3 volte l’anno in località diverse, si analizzano e si stabiliscono i punti su cui focalizzare l’attenzione per il periodo successivo.In base poi alle competenze ed alla predisposizione di ogni gruppo, o suo rappresentante, vengono assegnati degli incarichi per l’approfondimento di tematiche particolari: restauro materiale storico, gestione dello stesso, regolamenti, manifesta-zioni, rapporti con la Federazione europea, ecc.

Cosa vuol essere e fare?

  • un punto di aggregazione e riferimento per tutte le Associazioni e Gruppi che in Italia si occupano di ferrovie, rotabili storici e turismo ferroviario, perché l’esperienza di uno sia patrimonio di tutti;
  • un interlocutore serio ed affidabile per le Ferrovie dello Stato (e le altre ferrovie locali sparse sul nostro territorio) e per il Ministero dei Trasporti, affinché anche la nostra attività trovi il giusto riconoscimento e valorizzazione;
  • un valido appoggio alle specifiche esigenze locali di ogni aderente nei confronti degli Enti Locali spesso ancora troppo indifferenti alle proposte di sviluppo turistico-ferroviario;
  • rappresentare gli interessi italiani nel settore a livello internazionale;
  • un ulteriore stimolo, derivante dall’essere parte di un organismo a livello europeo, per la crescita della cultura ferroviaria in Italia;
  • un centro di coordinamento per le diverse manifestazioni ed iniziative organizzate dai propri aderenti, per evitare sovrapposizioni almeno a livello regionale e per facilitare scambi di materiale e collaborazioni.

Organi direttivi

  • Presidente: Alberto Sgarbi
  • Segretario: Pierluigi Scoizzato
  • Tesoriere: Silvio Cinquini
  • Relazioni esterne: Gabriele Savi
  • Consiglieri: Luigi Mighali (Aisaf), Claudio Colaizzo (Le Rotaie), Claudio Demaria (Museo Ferroviario Piemontese), Ronald Kuchler (Ferstoria).